Vai a sottomenu e altri contenuti

Contributi per l'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati

Il procedimento prevede l'erogazione di contributi ai Comuni, da parte dell'Assessorato dei Lavori Pubblici ella Regione, per la realizzazione, da parte dei privati, di opere finalizzate al superamento e all'eliminazione di barriere architettoniche in edifici già esistenti, anche se adibiti a centri o istituti residenziali per l'assistenza dei portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, ivi compresa la cecità, ovvero quelle relative alla deambulazione e alla mobilità.

Il contributo di cui trattasi è concesso in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta per costi fino ad € 2.582,28; è aumentato del 25% della spesa effettivamente sostenuta per costi da € 2.582,29 ad € 12.911,42; ed è concesso un ulteriore 5% per costi da € 12.911,43 ad € 51.645,68.

Requisiti

I destinatari devono essere in possesso dei seguenti requisiti: -essere in condizione di invalidità con priorità ai portatori di handicap riconosciuti invalidi totali che abbiano difficoltà di deambulazione riconosciuta dalla competente ASL;essere domiciliate nell'alloggio in cui sono necessari i lavori per l'abbattimento delle barriere; -avere l'autorizzazione del proprietario dell'alloggio in cui sono necessari i lavori per l'abbattimento delle barriere, qualora il richiedente non sia il proprietario; - non aver già effettuato o iniziato l'esecuzione delle opere;

Costi

nessuno

Normativa

Legge Regionale n.13 del 1989

Documenti da presentare

Le domande devono essere presentate sugli appositi moduli predisposti e corredati dalla seguente docuemntazione:
-domanda in bollo secondo lo schema di domanda predisposto dall'Assessorato;
- dichiarazione sostitutiva di atto notorio;
- certificato medico;
- in caso di invalidità totale: certificato USL (o fotocopia autenticata) attestante l'invalidità totale con difficoltà di deambulazione;
- autorizzazione del proprietario dell'alloggio nel caso in cui richiedente e proprietario non siano la stessa persona;
- eventuali preventivi di spesa , per gli accertamenti di competenza dei Tecnici Comunali.

Termini per la presentazione

Le domande devono essere presentate entro il 1° marzo di ogni anno onde consentire l'invio del fabbisogno annuale nel rispetto dei tempi determinati dalla Regione Sardegna.

Incaricato

Murru Patrizia

Tempi complessivi

30 giorni

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Dichiarazione sostitutiva Legge Regionale 13/89 Formato rtf 15 kb
Domanda Legge Regionale 13 del 89 Formato pdf 20 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto